Stefani Sport

03 Gennaio 2020

Nessun commento

Pagina iniziale News

INCONTRI DEL PROGETTO DI SOSTEGNO ALLA GENITORIALITÁ

INCONTRI DEL PROGETTO DI SOSTEGNO ALLA GENITORIALITÁ

CICLO DI INCONTRI COIN FUTURI MAMME E PAPÁ, NEOMAMME E PAPÁ

Consulente degli incontri: Laura Carta, consulente del portare, educatrice prenatale e neonatale, consulente del sonno del neonato.

IL DOLORE E LA PAURA NEL PARTO

Sabato 11 gennaio 2020 dalle 10.00 alle 12.00

Paura e dolore fanno parte del processo del parto. Per una donna ed il suo bambino questo processo rappresenta la più forte espressione vitale ed allo stesso tempo una esperienza di fragilità. Durante il travaglio e il parto lei può avere sensazioni mai provate prima. La paura ed il dolore possono proteggere ed hanno un ruolo. Tuttavia, possono anche bloccare e traumatizzare.

La fisiologia del parto, la sua normalità sono la base del corso. Verranno esplorate le strategie e le possibilità per facilitare l’esperienza. Sono molti i fattori che influenzano: la storia della donna, le sue aspettative e risorse, la cultura ed i miti, il concetto di rischio, procedure, protocolli, l’ambiente… le persone coinvolte con i loro atteggiamenti e le loro storie.

BABYWEARING, OVVERO L’ARTE DEL PORTARE IN FASCIA

Sabato 25 gennaio 2020 dalle 10.00 alle 12.00

Secondo la biologia comportamentale il cucciolo d’uomo è un “portato attivo”, che alla nascita dispone di riflessi e comportamenti che lo predispongono a stare sul corpo dei genitori e ad essere portato da loro. Ciò significa che nasce con l’aspettativa di ritrovare la dimensione di “portato”: il contatto con il corpo dei genitori, sicurezza tangibile e concreta e primo terreno di esperienze plurisensoriali.

Portare il bambino con un supporto adeguato diventa un ponte che aiuta genitori e bambini a incontrarsi (e ad ascoltarsi), accettando e rispettando le aspettative di entrambi. Su questo ponte il bambino si trova rispettato e accettato nella sua natura di “portato” e nei suoi bisogni di contatto, movimento, contenimento e legame, e il genitore, con il bambino contenuto (e perciò anche contento) e consolabile vicino a sé, si sente competente per il suo benessere, libero e rispettato nel proprio bisogno di fare anche altre cose, oltre a tenerlo in braccio. E scopre serenamente una nuova vita: “insieme”, anziché “nonostante” il bambino.

Durante l’incontro si parlerà della pratica del portare nella storia e nel mondo, si scopriranno i vari benefici e le regole d’oro dei supporti, si spiegherà cosa significa Supporto Ergonomico, si potranno toccare con mano varie tipologie di fasce e supporti e conoscere l’approccio della Consulente del Portare come figura di riferimento.

IL SONNO DEL BAMBINO DA 0 A 3 ANNI

Sabato 8 febbraio 2020 dalle 10.00 alle 12.00

Il sonno del bambino è diverso da quello di un adulto, perché? Quali sono le aspettative e i pregiudizi sul sonno dei neonati?

Vedremo assieme la fisiologia del sonno e perché è così importante.

Quali sono i metodi in circolazione che ci promettono di far dormire i bambini? Vediamo assieme se possono essere dei validi strumenti o no (e perché). Quali sono i miti da sfatare riguardo al sonno? Ci sono delle strategie che posso mettere in pratica?

TERRIBLE TWO OR WONDERFUL TWO?

Sabato 22 febbraio 2020 dalle 10.00 alle 12.00

Che fine ha fatto quello che fino a poco fa era un fagottino tenero e morbido che dormiva, beveva latte e faceva pipì e popò sul pannolino? Perché improvvisamente il mio dolce bebè urla, strepita, scalcia, si ribella e ho come l’impressione di non riuscire a gestirlo? È vero che dovrò fargli capire chi comanda, e dovrò usare assolutamente le maniere forti altrimenti non capirà? Chi non ha mai sentito parlare dei temibili terrible two?

Spesso i genitori che hanno figli di età compresa tra i 18 e i 36 mesi, sono in preda ad una vera e propria “crisi di nervi”. Questa è la fascia d’età in cui i bambini cambiano il proprio comportamento. Raggiungendo il traguardo dei cosiddetti “terribili due anni”, in inglese “terribile two”, entrano nell’età del no.

Tutti i bambini attraversano questa fase, che fortunatamente di solito dura pochi mesi. I bambini diventano testardi e capricciosi, dicono di no a qualsiasi proposta, anche quando la gradiscono. Cercano di sfidare gli adulti e certe volte si lasciano andare a crisi ‘isteriche’ o a pianti inconsolabili. Potremmo considerarli come veri e propri atteggiamenti oppositivi.

Di conseguenza, proprio in questo periodo di vita, i genitori vanno un po’ in crisi con i loro bambini. Se da un lato ci mettono a dura prova, è anche vero che questo è un periodo meravigliosamente indimenticabile, perché finalmente il bambino inizia a comunicare, ha raggiunto un buon grado di autonomia ed interagisce in maniera sempre più attiva.

Agli incontri si può partecipare singolarmente o in coppia con il partner.

Il costo di partecipazione è di € 10,00 ad incontro.

L’iscrizione all’incontro deve avvenire entro il giovedì precedente alla data dell’incontro, rivolgendosi alla segreteria del Centro Stefani Sport di Noventa Vicentina.